Formazione e strumenti per un mondo che cambia

La vendita diretta e a distanza esaudisce desideri

I tempi cambiano e le modalità di ricerca, approccio e negoziazione con i clienti si evolvono. Tutte le attività che conducono alla vendita di un prodotto, un servizio o alla conclusione di un contratto si svolgono sempre più a distanza; questo per una semplice questione di tempo che manca ai clienti, ma anche ai venditori, per non parlare poi dei costi per gli spostamenti e dell’efficacia che hanno i vari mezzi di comunicazione nello spiegare  ai clienti le motivazioni per le quali conviene a loro accettare le proposte commerciali in questione.

Il commercio diretto e a distanza non è solo quello che si vede negli shop online, il commercio a distanza è una cosa molto più ampia, si potrebbe dire che ad oggi tutto si può commercializzare a distanza, o per lo meno che gran parte delle fasi della vendita si possono svolgere a distanza se non  addirittura che è meglio svolgerle a distanza.

Gli incontri in presenza, le visite nelle aziende sono necessari solo nei casi nei quali si devono fare dei rilevamenti, delle constatazioni, o quando è il cliente che preferisce questa modalità di approccio (e sono sempre meno per questioni di tempo), le visite di persona sono funzionali alla reciproca conoscenza, la stretta di mano rimane importantissima, la percezione fisica dell’altro è molto utile, ma gli affari si fanno sulla base delle informazioni e le informazioni si distribuiscono meglio a distanza, utilizzando gli strumenti e le strategie idonee.

Come detto, uno shop online (inteso come cms o software per la vendita) , è solo uno strumento che se non è supportato da attività di comunicazione commerciale,  da precise strategie di marketing, da attività funzionali alla visibilità contestualizzata e da percorsi che portano il cliente all’acquisto (attività di nurturing o funnel marketing), il vostro shop online, la vostra email di proposizione , la vostra pubblicità rimarranno belle cose fatte, ma non funzioneranno perché saranno come il famoso ago nel pagliaio piuttosto che un granello di sabbia nel deserto o un pese piccolissimo nel mare magnum che è di internet e la selva dei media di comunicazione commerciale che tutti i giorni “bombardano” i clienti con proposte outbound (in uscita).

Creare e gestire un canale di vendita a diretta e a distanza significa dare vita ad un ambiente confortevole, interessante e di conseguenza invitante, affinché siano i clienti a scegliere voi in conseguenza delle vostre attività di proposizione e della visibilità che sapete assumere nei contesti idonei, il mantra è sempre lo stesso e cioè : ” essere interessanti, utili, risolvere problemi o esaudire desideri”  non stiamo parlando della lampada di Aladino, ma dei canali costruiti e gestiti dalla redazione editoriale dal dipartimento marketing di vedereadistanza.it

ndr: Sono moltissimi gli agenti di commercio, i venditori, i  convertitori di leads e i  responsabili delle reti commerciali e degli uffici marketing che si applicano nell’apprendere le tecniche e il corretto utilizzo di mezzi e delle strategie per lo sviluppo della vendita diretta e a distanza, molti di questi frequentano i corsi di evoluzionevenditori.it

a cura di Emanuele Conte per Testiemoduli.it